02/07/2019

In viaggio con la Turismo Veloce 800 // #aMVassador road trips

Ad agosto 2018 abbiamo provato per la prima volta la MV Agusta Turismo Veloce presso il rivenditore austriaco vicino a casa. È stato amore a prima vista! Il fantastico design, il telaio rosso, il design delle borse, la linea snella, filante e che trasmette velocità! Tute le dotazioni di ultima generazione dal quick shifter al cruise control, manopole riscaldate, controllo di trazione e ABS!

 

La moto è da subito pronta per viaggi impegnativi insieme a mia moglie Ulli grazie alla sella di serie comoda per due, cavalletto centrale e il Navi Garmin zūmo 390LM.

È bastato un test ride per convincerci delle capacità di questa moto e abbiamo firmato immediatamente il contratto d’acquisto.

Entrambi amiamo l’Italia: la sua terra, la gente, la musica, il design e il cibo! Abbiamo viaggiato spesso in moto nel Bel Paese. Qualche anno fa siamo partiti dall’Austria per arrivare in Sicilia. Ma questa volta dovevamo scegliere un altro Paese.

E così la destinazione del nostro viaggio di tre settimane, dal 17 maggio al 10 giugno, è stata la Francia!

 

Da Vienna alla Svizzera

Il nostro viaggio è partito da Vienna su un treno notturno ÖBB, viaggiando di notte fino a Feldkirch nello stato del Vorarlberg. La nostra avventura motociclistica parte da qui, Bregenz sul lago di Costanza. Il punto di collegamento tra Austria, Germania e Svizzera! https://tinyurl.com/y4ese7nf

Seguendo questo meraviglioso specchio d’acqua, la strada ci ha accompagnato attraverso Lichtenstein e Svizzera fino al confine tedesco, nel mezzo della famosa Foresta Nera e al Lago Titisee.

 

Verso la Francia: Dijon e la Borgogna

La prima tappa in territorio francese, fino a Dijon, è stata una vera e propria battaglia con la pioggia! 300 km di pioggia battente non hanno messo in discussione l’handling della Turismo Veloce, il “rain mode” si è dimostrato eccellente e le Pirelli Angel GT affidabili e armonizzate con la moto.

Abbigliamento waterproof, la carenatura della Turismo Veloce, il cupolino alto e i paramani con le manopole riscaldate ci hanno offerto un’ottima protezione dalle intemperie! Le mie mani erano asciutte anche dopo questo lungo tragitto.

Per fortuna il tempo è decisamente migliorato. La Borgogna, famosa per i vini, è meravigliosa (e in qualche modo ricorda la Toscana, che naturalmente è incomparabile!).

Qui abbiamo visitato il castello di Savigny-les-Beaune, dove il “Signore” locale colleziona centinaia di aerei da combattimento da tutto il mondo, motociclette (anche MV Agusta naturalmente!), mezzi antincendio e una delle più grandi collezioni di Abarth da corsa in Europa. https://www.chateau-savigny.com/

 

La Loira e i suoi castelli

Seguendo la Loira, che risale tutta la Francia dalla sua fonte fino all’Atlantico, inizia il leggendario tour dei castelli, che raccomandiamo di percorrere in moto

Molti chateaux (castelli) e case vinicole (Domaines) ci hanno affascinato, tra questi lo Château de Chambord, quello di Chenonceau e Chateau Villandry con giardini meravigliosi!

Smontata la borsa sul serbatoio, borse laterali, top case e zavorrina, la Turismo Veloce è agile e godibile! Ho apprezzato soprattutto il touring mode con regolazioni morbide e na spinta progressiva.

Dopo un tragitto di 400km in una giornata eravano ancora in forma e senza dolori come succedeva con altre moto Un grande “bravo” e un grazie agli ingegneri della MV!

Il quick shifter e il brillante tre cilindri, che offre grande potenza anche ai bassi regimi, combinati all’agilità e il basso peso rendono la Turismo Veloce una delle moto turistiche più leggere. Resta davvero solo il piacere di guidarla! Il nome “Turismo veloce” è davvero azzeccato e anche in autostrada il cruise control in sesta marcia rende il viaggio una gioia.

 

Dalla Normandia a Parigi

Torniamo al viaggio: dopo aver visitato la città di Orléans, statua della Verginne inclusa, siamo ripartiti verso nord, Le Mans e Normandia. 450km percorsi in autostrada sembrano fatti apposta per la Turismo Veloce, viene semplicemente voglia di viaggiare tutto il giorno!

Nuovo giorno, nuova destinazione! Abbiamo lasciato la Normandia da Le Havre e siamo arrivati a Parigi dopo 430 km. Anche all’ora di punta ci siamo spostati senza problemi grazie all’ingombro ridotto della Turismo Veloce anche con le borse laterali montate, tenere il passo degli scooter in città non è stato un problema! Ulli avrebbe apprezzato un giro più tranquillo ma è la passione di Mike a guidare la MV Agusta tra un’auto e l’altra! Questa moto magnifica rende anche questa parte del viaggio godibile senza scaldare.

La nostra “Bella” è partita dalla stazione di Parigi Bercy, direzione Avignone mentre noi ci siamo goduti la visita della città e un’ottima cena, Entrecôte inclusa.

 

Il sud della Francia

La mattina successiva siamo partiti con il TGV raggiungendo Avignone in 2 ore e mezza (a 350 km/h!). Qui la Turismo Veloce ci stava già aspettando; davvero efficiente il servizio offerto dalla SNCF, la società di trasporto ferroviario francese. https://it.oui.sncf/it/

Il soggiorno ad Avignone è stata un buon momento per rilassarci visitando la meravigliosa città dei papi.
Qui abbiamo anche conosciuto Christophe Cussonnet, proprietario della concessionaria Motorenard e vero esperto di MV Agusta e moto italiane. 

Nel suo negozio sarete nel posto giusto e con il giusto benvenuto. La sua assistenza alla nostra Turismo Veloce è stata ineccepibile avendoci fornito un controllo alla moro dopo più di 3.000 km di viaggio: moto in perfette condizioni!

Passata la Haute Provence, una fantastica strada di montagna ci conduce attraverso il Verdon National Park fino al Lago di Sainte-Croiz e poi fino al French Grand Canyon du Verdon il giorno successivo.
Curve impossibili da contare, strade sconnesse e ostacoli sul percorso sono state superate facilmente grazie a quick shifter e Sport mode. Queste strade sono una vera manna per i motociclisti, una regione da visitare!

 

Il 29 Maggio siamo arrivati a Monte Carlo e soggiornato all’Hotel Fairmont, proprio concomitante con il tornantino dell’Hairpin. Due giorni di riposo, relax a Nikki Beach e carta bianca sul programma giornaliero. Non è potuto mancare un giro con la Turismo Veloce seguendo il tracciato cittadino della F1 e photo shooting finale al porto. https://www.fairmont.com/monte-carlo/

La nostra tappa successiva è stata Cannes. Anche qui abbiamo goduto appieno delle spiagge, della vita mondana e della cucina francese. Abbiamo visitato Saint-Tropez viaggiando leggeri così da godere al massimo della guidabilità della nostra Turismo Veloce sulla leggendaria strada costiera.

 

Il viaggio verso casa

Il tempo è passato veloce e abbiamo dovuto tornare verso l’Austria passando da Genova in direzione di Varese.

Abbiamo avuto il grande piacere di visitare gli stabilimenti produttivi della MV Agusta - un ringraziamento a Stefano di MV per l’emozionante tour! Per un vero #aMVassador come me è stato come essere in paradiso!

Grazie al servizio del concessionario locale, Paronelli Motorcycle SAS, abbiamo effettuato il tagliando dei 30.000 km alla nostra moto. Un concessionario che consigliamo, anche per la grande passione che ci hanno trasmesso il proprietario Adalberto Paronelli e il padre.
Attraverso la Svizzera abbiamo attraversato il Passo del San Bernardino a 1.700 m di altitudine fino a Feldkirch (Austria), dove il treno per Vienna ci stava aspettando.

 

Conclusioni - dopo 5.000 km! Tre settimane entusiasmanti, alla guida di una moto meravigliosa e affidabile, perfetta per lunghi viaggi! Quick shifter e cruise control hanno lavorato in perfetta armonia con il rodato 3 cilindri - risultato:

MV Agusta - puro piacere di guidare con le più belle moto sul pianeta! Motorcycle Art dal 1945!

Non vediamo l’ora di partire per la prossima avventura in modo!

Vogliamo ringraziare in modo sincero l’azienda, Stefano Voltan di MV Agusta, Christophe Cussonnet di Motorenard e Adalberto Paronelli per il loro supporto!